Zeki Bulgurcu, ovvero Mark Zuckerberg nella Batmobile

Probabilmente in Svizzera non c’è nessuno sotto i 25 anni che non lo conosca. Come «meme elvetico» Zeki Bulgurcu è diventato una star dei social media svizzeri. Oggi «Zekisworld» è molto di più, e al comico è pure legata una salsiccia.

30. agosto 2021

«Ehi, ma tu non sei il tipo di Facebook?», si sente spesso chiedere Zeki. La sua tipica risposta: «Ci hai preso! Sono Mark Zuckerberg.» Il basilese non è affatto asciutto come il suo umorismo. Il trentunenne che negli ultimi anni ha fatto ridere milioni di persone sorride in modo «piuttosto affascinante e posato». Nelle sue clip online gli piace prendere in giro se stesso e le sue origini turche, ma anche il conformismo degli svizzeri. Non si tratta solo delle tipiche differenze culturali, ma anche, spesso, di attività professionali che si protraggono nel tempo o di situazioni quotidiane semplicemente bizzarre. I suoi fan lo ringraziano con innumerevoli like e condivisioni.

Zeki Bulgurcu

Dall’insonnia alla celebrità Internet

Tutto è iniziato nel 2013, quando Zeki non riusciva a dormire e pubblicò il suo primo meme su Facebook: fu l’inizio di una carriera senza precedenti in Svizzera. Il commesso del negozio al dettaglio è diventato una star della commedia: «in pratica è la stessa cosa». Le sue clip, che pubblica anche su altri canali di social media, diventano regolarmente virali.  In molti video di Zeki gioca un ruolo anche la sua Mercedes-Benz AMG C63 S Coupé. Così frequentemente che probabilmente la vettura nera opaca C63 è la Mercedes-AMG più conosciuta in Svizzera. «Succede abbastanza spesso che la gente riconosca la mia vettura, la saluti o la filmi sull’autostrada. L’auto è diventata quasi un segno distintivo». 

 

La normalità è noiosa

Non c’è dubbio: la sua AMG spicca. Nero opaco, profondo, largo e brontolante, Zeki sale in macchina. Dove una volta si trovata l’orgogliosa stella del marchio, ora c’è un logo della Batmobile blasonato sul radiatore. Senza dubbio la Mercedes-Benz di Zeki ricorda la leggendaria auto dell’eroe dei fumetti. «All’inizio non me ne rendevo conto, ma col tempo la vettura ha assunto sempre più l’identità della Batmobile», afferma ridendo il basilese, che ora vive nel canton Zurigo. 

La normalità è noiosa

Il suo amore per la Mercedes-Benz è precedente alla sua fama sui social media e l’ha ereditato dal padre, che ancora oggi guida una Mercedes-Benz: «Una bellissima nuova CLS», si entusiasma Zeki. «Ma io ho sempre patteggiato più per l’AMG: la sua aura e la sua tecnologia mi hanno semplicemente affascinato». Nel 2017 ha realizzato il suo sogno, per la prima volta in bianco. «Ma l’ho trovata un po’ noiosa, come tutto ciò che è normale.» Quando gli si chiede quali modifiche abbia apportato al veicolo, fa finta di niente: «Solo dettagli esteriori. Un po’ più bassa, più larga e sventata, tutto perfettamente legale. Ah sì, e ho fatto cucire un tessuto per il volante».

 

Nel frattempo, con la sua Batmobile ha già percorso ben oltre 100 000 chilometri. «Sono spesso in giro in Svizzera. Quando viaggio, preferisco prendere la GLC di mia madre: ti dà la sensazione di scivolare sulla strada. La mia coupé, invece, è molto più pesante». Si considera più come un conducente di auto sportive che di SUV: «Tutti i miei conoscenti impazziscono per la Classe G, ma a me piace molto di più la Mercedes-AMG GT».

 

Sucuk, Sucuk

Zeki va a tutto gas – sotto ogni aspetto. Così lavora al suo primo film, ma anche al suo primo programma teatrale, mentre continua ad espandere il suo impero «Sucuk». La specialità di salsiccia turca è disponibile nei negozi al dettaglio secondo la sua ricetta dal 2019. Anche la sua canzone Sucuk ha raggiunto quasi centomila visualizzazioni. 

 

Da outsider a influencer

Ora l’influenza di Bulgurcu è così grande che viene ripetutamente interpellato dalle istituzioni interessate a raggiungere i giovani. «Lo faccio solo quando ha senso per me». Come ad es. per la polizia cantonale di Basilea Città contro i conducenti chiassosi, naturalmente nel suo proprio «stile». «È venuta fuori molto bene. Mi fa piacere poter trasmettere anche questi valori e che trovino un riscontro fra la gente». Zeki sa di cosa parla. Anche lui è stato preso di mira durante i controlli stradali ed è stato sospettato senza motivo di aver taroccato illegalmente la sua Batmobile. 

 

Eppure Zeki è proprio come qualsiasi altro conducente di Mercedes-Benz: «Amo guidare le Mercedes. Non solo per il prestigio; per me significa comodità e sicurezza. E posso contare sulla mia auto – non ho mai avuto problemi. Nemmeno a parcheggiare. «Parcheggio sempre senza sistemi di assistenza. O ce l’hai nel sangue o sei lento». 

Zeki Bulgurcu
Zeki Bulgurcu
Zeki Bulgurcu