Vista posteriore e laterale della Mercedes-Benz Concept EQ su una strada tortuosa.

Concept EQ. La mobilità ripensata.

Mobilità elettrica: Mercedes-Benz allunga il passo.

Concept EQ. La mobilità ripensata.

Mobilità elettrica: Mercedes-Benz allunga il passo.

Vista frontale e laterale della Mercedes-Benz Concept EQ davanti al Golden Gate Bridge.
Vista frontale della Mercedes-Benz Concept EQ davanti al Golden Gate Bridge.
Vista laterale della Mercedes-Benz Concept EQ davanti al Golden Gate Bridge.
Vista frontale e laterale della Mercedes-Benz Concept EQ davanti al Golden Gate Bridge.

EQ offre un ampio ventaglio di prodotti, servizi, tecnologie e innovazioni che ruotano intorno al mondo della mobilità elettrica: veicoli elettrici, wallbox, servizi di ricarica e accumulatori di energia domestici.

Precursore del nuovo marchio, lo studio «Concept EQ», prossimo alla produzione di serie, ha festeggiato il suo debutto internazionale a Parigi. Entro la fine del decennio debutterà la prima EQ di serie nel segmento dei SUV. Seguirà un'offensiva che andrà a integrare progressivamente la gamma di Mercedes-Benz Cars con modelli elettrificati.

EQ: orientamento chiaro per i clienti.

Vista frontale della Mercedes-Benz Concept EQ che parcheggia sopra un modulo di ricarica sul pavimento.
Vista frontale e laterale della Mercedes-Benz Concept EQ.

EQ: orientamento chiaro per i clienti.

I prodotti con marchio EQ comprendono tutti i veicoli a trazione elettrica a batteria, nonché i relativi prodotti e servizi firmati Mercedes-Benz. In questo modo l'inventore dell'automobile rende più facile orientarsi all'interno della sua gamma prodotti, sempre più grande, garantendo semplicità e trasparenza. Il marchio EQ è, quindi, il prossimo passo logico nell'ambito della strategia di vendite e marketing che va sotto il nome di “Best Customer Experience”.

Per le automobili elettrificate Mercedes-Benz offre già oggi un'infrastruttura di ricarica adatta, tra cui una wallbox come stazione di ricarica rapida per uso domestico, l'app gratuita “Charge&Pay” per fare rifornimento comodamente dalle colonnine di ricarica pubbliche, nonché accumulatori d'energia fissi per uso domestico o aziendale con corrente proveniente da impianti fotovoltaici o solari. In futuro tutti questi prodotti e servizi verranno raggruppati sotto la denominazione EQ. Mercedes-Benz crea così un'immagine chiara e coerente che identifica i prodotti e i servizi sostenibili del marchio della Stella.

Una showcar a Parigi: «Concept EQ».

Una showcar a Parigi: «Concept EQ».

Con la «Concept EQ» Mercedes-Benz dimostra come l'auto elettrica sia pronta per affermarsi sul mercato: questo studio, che ha l'aspetto di un SUV Coupé sportivo, anticipa una nuova generazione di vetture a trazione elettrica a batteria. Il design dinamico degli esterni con il nuovo “electro look” pone al centro la potente trazione elettrica: due motori elettrici, la cui potenza complessiva può essere incrementata a 300 kW grazie a componenti modulabili della batteria, e una trazione integrale permanente garantiscono una dinamica di marcia elevata.

Vista laterale di plancia e consolle centrale della Mercedes-Benz Concept EQ.
Dettaglio di un touch screen nel vano posteriore della Mercedes-Benz Concept EQ.
Dieter Zetsche davanti alla Mercedes-Benz Concept EQ presenta la vettura.

Con un'autonomia di 500 chilometri e i classici punti di forza Mercedes (sicurezza, comfort, funzionalità e connettività) la «Concept EQ» soddisfa tutti i requisiti di una mobilità moderna sostenibile. Anche negli interni questa vettura presenta soluzioni innovative, tra cui un abitacolo completamente nuovo. La «Concept EQ» ha festeggiato il suo debutto internazionale in occasione del Salone dell'Automobile di Parigi ed è anche il primo prodotto EQ, il nuovo marchio di Mercedes-Benz che ruota intorno alla mobilità elettrica.

CASE: Connected, Autonomous, Shared, Electric.

Dieter Zetsche posa davanti alla Mercedes-Benz Concept EQ.

CASE: Connected, Autonomous, Shared, Electric.

«La mobilità del futuro per Mercedes-Benz si basa su quattro pilastri: connettività, autonomia, condivisione ed elettricità. La “Concept EQ” racchiude in modo sistematico tutti questi elementi», afferma il Dr. Dieter Zetsche, Presidente del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile di Mercedes-Benz Cars. «Le automobili prive di emissioni rappresentano il futuro. E il nostro nuovo marchio EQ si spinge oltre l'automobile elettrica: EQ racchiude un ampio ventaglio di servizi, tecnologie e innovazioni che ruotano intorno al mondo della mobilità elettrica.»

La nuova generazione di veicoli elettrici si baserà su un'architettura appositamente sviluppata per i modelli elettrici a batteria, applicabile a qualsiasi modello e in maniera modulabile sotto ogni aspetto.

Design con il nuovo “electro look”.

Vista laterale della Mercedes-Benz Concept EQ.
Vista posteriore e laterale della Mercedes-Benz Concept EQ.
Vista frontale e laterale della Mercedes-Benz Concept EQ.

Design con il nuovo “electro look”.

«La Concept EQ è “hot and cool”» afferma Gorden Wagener, capo design di Daimler AG. «Il suo fascino risiede nella reinterpretazione moderna della nostra filosofia di design della limpida sensualità, per un “electro look” all'avanguardia e particolare. Allo stesso tempo il design dal carattere essenziale di questa showcar visionaria seduce e dimostra di essere assolutamente all'avanguardia.» La forma di base monolitica della «Concept EQ» combina il DNA di un SUV con il carattere dinamico di un coupé, senza dimenticare qualche citazione della Shooting Brake nella coda.

Vista della Mercedes-Benz Concept EQ da una prospettiva dall'alto di tre quarti.

La parte superiore della vettura piatta e allungata dà vita a proporzioni decise e pulite. Il nuovo “electro look” si esprime nel passaggio fluido dal cofano motore nero lucido al parabrezza, per poi arrivare fino al tetto panoramico oscurato e creare così un contrasto accattivante con la vernice argento ALU-BEAM. Linee di giunzione della carrozzeria impercettibili, tergicristalli nascosti, telecamere al posto dei retrovisori esterni e l'assenza delle tradizionali maniglie delle porte mettono in risalto il profilo slanciato e dinamico.

Interni: all'avanguardia e funzionali.

Interni: all'avanguardia e funzionali.

Nella plancia orientata verso il guidatore l'accento è posto su comandi touch semplici e su un nuovo “electro look”, che riprende nell'abitacolo l'aspetto degli esterni. La plancia portastrumenti con il grande display widescreen sospeso dal design asimmetrico è fatta a misura di guidatore.

Uno sguardo alla plancia futuristica della Mercedes-Benz Concept EQ.
Dettaglio della plancia della Mercedes-Benz Concept EQ.

Gli interni della «Concept EQ» sono caratterizzati da lusso moderno, che si esprime soprattutto in un'interfaccia utente completamente nuova, che combina valore emozionale con intelligenza e facilità di utilizzo e che, ad eccezione della regolazione elettrica del sedile tipica di Mercedes, rinuncia ai classici interruttori e pulsanti.

La consolle centrale con la cornice color oro rosa sembra esser sospesa: non presenta elementi di comando meccanici, ma elementi sensibili al tocco. In modo analogo ai touch control del volante, il guidatore può gestire con un dito le funzioni del climatizzatore automatico e del sistema d'infotainment.

EQ: il nuovo marchio dell'e-mobility.

Logo del nuovo marchio di prodotti firmati Mercedes-Benz per la mobilità elettrica.

EQ: il nuovo marchio dell'e-mobility.

Lo studio «Concept EQ», prossimo alla produzione di serie, dà dimostrazione dell'architettura applicabile a tutti i modelli elettrici a batteria. Dieter Zetsche: «Nel 2007 la smart elettrica fu una pioniera della guida elettrica. Ora è il momento di allungare il passo. Siamo pronti a lanciare un'offensiva elettrica che riguarderà tutti i segmenti di vetture, dalle compatte fino alla categoria delle vetture di lusso.»

I modelli che verranno commercializzati rappresentano l'essenza della mobilità elettrica moderna: l'unione tra un design accattivante, uno straordinario piacere di guida, la grande praticità e la massima sicurezza, elementi comuni a tutte le vetture della casa che ha inventato l'automobile.